S'Iscuru

A Napoli al via 'Futuro Remoto', dal 25 al 28 maggio

cronaca
AdnKronos
Roma, 19 mag. (AdnKronos) - Oltre 230 mila persone in soli 4 giorni hanno affollato nel 2016 i padiglioni di Futuro Remoto. La più grande e consolidata piattaforma regionale di social innovation d’Europa torna quest’anno con la sua XXXI edizione in Piazza del Plebiscito a Napoli dal 25 al 28 maggio. Insieme a lei torna anche la collaborazione tra Città della Scienza e Decò, uno dei principali protagonisti della scorsa edizione. Alla base dell’intesa triennale tra queste due importanti realtà campane c’è la volontà di unire le forze per far emergere e valorizzare le grandi eccellenze del territorio.Per la XXXI edizione di Futuro Remoto 12 temi e 9 padiglioni riempiono Piazza del Plebiscito, a Napoli. Decò è presente come Main Sponsor nell’isola Agrifood. Futuro Remoto è una festa della scienza, dell’innovazione, dell’arte e della cultura, dedicata - quest’anno – alle connessioni, macrotema portante dell’intera manifestazione. In questo contesto, e in linea con il suo core brand, Decò si concentra sulla filiera alimentare con la collaborazione di Barilla e Berna. Passando dai percorsi di filiera produttiva al percorso di filiera di distribuzione, fino alle tavole dei consumatori.Decò, per tutta la durata della manifestazione, all’interno del padiglione n.9 Agrifood, gestisce attività e presenta laboratori per grandi e piccini. Previste degustazioni e giochi che rendono i visitatori protagonisti e consapevoli circa la qualità e le proprietà dei cibi. Decò in questo percorso inoltre, tra gli obiettivi della sua partecipazione, propone un’attività di sensibilizzazione sul tema “natura e ambiente”, attraverso una presentazione in anteprima assoluta di una futura esclusiva operazione, rivolta alle scuole e ai bambini. Un personaggio d’eccezione sarà pronto a rispondere a tutte le domande e a soddisfare tutte le curiosità: una mascotte speciale che accompagnerà Decò in questa nuova avventura!Quattro giorni, dal 25 al 28 maggio, di divertimento, intrattenimento, esperimenti, laboratori, attività ludico-educative, viaggi alla scoperta del cibo e degustazioni: un programma intenso quello proposto da Decò, che anche quest’anno vuole coinvolgere attivamente tutti i visitatori in una esperienza verso la scoperta delle innovazioni e la qualità dei prodotti e della filiera agroalimentare.

Leggi anche