Mattarella: sfide globali come nel '43, dobbiamo esserne all'altezza

politica
AdnKronos
Matera, 17 lug. (AdnKronos) - Jacques Maritain ci insegna che le sfide mondiali che dobbiamo affrontare nell'epoca attuale già si profilavano negli anni Quaranta nel pieno della Seconda guerra mondiale. Lo ha affermato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, intervenendo a Matera all'inaugurazione della Cattedra 'Jacques Maritain' "Maritain -ha ricordato il Capo dello Stato- parla al nostro tempo, ai nostri problemi attuali, quelli che oggi affrontiamo. Nel '43, in un messaggio da New York, nel pieno della guerra, diceva che sconfitto il nazifascimo, tutte le persone e tutte le nazioni saranno chiamate ad occuparsi di problemi che riguardano l'intero mondo. Sembra la fotografia del nostro tempo di oggi, sembra l'immagine delle sfide che dobbiamo affrontare, oggi". "Sfide impegnative, difficili, nuove, ma che vanno regolate, affrontandole, vanno governate. Tutte sfide di carattere globale, di carattere mondiale. Dovremmo rammentare questa esortazione, questa previsione, questa sorta di profezia e tutti, istituzioni nazionali, regionali, locali, corpi sociali, singoli cittadini dovremmo rammentare -ha concluso Mattarella- che i nostri problemi sono ormai quelli del mondo ed esserne all'altezza".

Leggi anche