OLBIA CALCIO

Tiribocchi soddisfatto per il pareggio:
"Risultato importante"

Sport
OLBIA. Esordio al "Nespoli" con pareggio per mister Tiribocchi. Un 1-1 con il Como settimo in classifica che interrompe la striscia di sconfitte e consente all'Olbia di recuperare morale e convinzione: "Il punto conquistato oggi ce lo prendiamo volentieri - esordisce il tecnico - perché ci aiuterà a vedere il prosieguo del campionato in maniera diversa. Volevamo fare una grande prestazione e mi pare che ci siamo riusciti soprattutto nel primo tempo. Siamo andati sotto immeritatamente, poi abbiamo rimesso in piedi la partita, rischiando di passare in vantaggio con la traversa di Feola e un fallo dubbio su Cotali in area del Como".

Nella ripresa è mancato qualcosa? "Ho visto una squadra attenta e concentrata che ha concesso solo due ripartenze - argomento Tiribocchi. Forse, nella testa dei ragazzi, c'è stata un po' di paura di sbagliare un tiro o una giocata, ma è normale quando vieni da una serie nera di risultati. Questi momenti li ho vissuti anche io in carriera. In questo senso, come detto, il pareggio di oggi ci aiuterà molto. I segnali positivi che avevo ricevuto in settimana si sono rivisti in campo. Se affronteremo con questo atteggiamento anche le dirette concorrenti, per gli altri sarà difficile" assicura il mister.

Sulle occasioni concesse al Como: "Penso che siano errori dettati più che altro dalla mentalità di gioco. Questa squadra è sempre stata abituata ad avere il pallino della gara e per questo certe giocate le ha sempre rischiate. Ma era anche un momento diverso del campionato, adesso dobbiamo limitare ulteriormente questi errori". Sulla prestazione di Feola: "È un giocatore che mi dà tantissime garanzie sotto tutti i punti di vista e le prestazioni che sta offrendo lo stanno dimostrando. In questo momento è un ragazzo su cui sento di dover puntare". Positivo anche l'impatto di Benedicic: "In settimana ha dato risposte importanti e oggi è entrato molto bene. Mi ha dimostrato di voler emergere e io che ho fiducia in lui".


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione