S'Iscuru
GUARDIA DI FINANZA OLBIA

***VIDEO***Maxi operazione antidroga tra Olbia e Roma, sequestrati 842 chilogrammi di marijuana

Cronaca
OLBIA. Intervento delle Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Sassari e Roma nella lotta al traffico di sostanze stupefacenti e del Procuratore Capo di Tempio Domenico Fiordalisi, che al termine di una complessa attività hanno sequestrato 842 chili di marijuana, un chilo e 100 grammi di cocaina, circa 150.000 euro in contanti, due impianti per la coltivazione dello stupefacente e oltre 100 piante di marijuana, con il conseguente arresto di un soggetto calabrese residente a Roma e il fermo di due soggetti residenti in provincia di Cagliari.
Nella mattinata di ieri i militari del Gruppo di Olbia, di servizio presso il locale porto, coordinati dal comandante Marco Salvagno hanno fermato un signore di quarant’anni a bordo di una city car, sbarcato da Civitavecchia a suo dire per promuovere la vendita di prodotti alimentari calabresi: le motivazioni del conducente in merito al viaggio in Sardegna, unitamente al forte odore di benzina presente all’interno dell’abitacolo della vettura hanno insospettito gli operanti che, dopo un’attenta perquisizione del mezzo, hanno rinvenuto nel serbatoio una confezione sottovuoto contenente 1 chilo e 100 grammi di cocaina.

Immediatamente sequestrati l’autovettura e lo stupefacente, arrestato il corriere, si è proceduto sotto il coordinamento del Procuratore Fiordalisi ad avviare la perquisizione del domicilio dello stesso, a Roma, dove i baschi verdi della Capitale hanno rinvenuto 842 chilogrammi di marijuana, una serra indoor realizzata all'interno dell’abitazione e dotata di impianto di climatizzazione ed illuminazione indispensabile per il celere accrescimento delle piante e il necessario per il confezionamento dello stupefacente.
Le successive indagini disposte dal Procuratore Fiordalisi hanno portato le Fiamme Gialle a effettuare diverse perquisizioni nella provincia di Cagliari nei confronti di soggetti collegati all’arrestato, terminate solo nella mattinata odierna, che hanno permesso di sequestrare circa 150.000 euro in contanti, un’efficiente impianto per la coltivazione della cannabis analogo a quello rinvenuto presso l’abitazione dell’arrestato, oltre 100 piante di marijuana, una macchina conta banconote e valuta estera di diversi paesi.
Due soggetti residenti nell’hinterland di Cagliari sono attualmente sottoposti a fermo, disposti dal Procuratore della Repubblica di Tempio Pausania.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Galleria Fotografica