Mancata apertura del Mater Olbia
Lorenzin: "Non è ancora completato l'iter di autorizzazioni"

Cronaca
OLBIA. Il Mater Olbia, il mega polo sanitario di proprietà del Qatar, non è ancora aperto. I ritardi sono legati a questioni burocratiche e organizzative dell'ospedale stesso che non è ancora pronto e soprattutto non ha ancora le autorizzazioni regionali e ministeriali. La questione è approdata in parlamento al question time del mercoledì dove il deputato del gruppo di democrazia solidale-centro democratico, Roberto Capelli, ha interrogato il ministro della salute Lorenzin sulla mancata apertura della struttura. La struttura avrebbe dovuto aprire i battenti nel 2015, come ha riferito Capelli, ma ad oggi non è stato ancora attivato alcun reparto.

Il ministro Lorenzin ha evidenziato come la regione Sardegna non abbia ancora completato l'iter di riorganizzazione della rete ospedaliera e che dunque il ministero non abbia in mano i dati relativi alla struttura ospedaliera privata che dovrebbe interfacciarsi con il sistema sanitario regionale. Ma nello specifico, mancherebbe ancora un'istanza di autorizzazione completa da parte della società del Mater Olbia che deve ancora produrre della documentazione per il rispetto dei requisiti ospedalieri stabiliti dal sistema sanitario regionale e nazionale. Nel frattempo viene posto da Capelli anche il problema relativo alla deroga dei posti letto concessa per gli anni 2015/2017 ormai alla scadenza. Al ministro Capelli ha chiesto una proroga.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche