S'Iscuru

La Dinamo lancia il concorso "Ti aspettiamo in Sardegna", in palio un soggiorno sull'Isola

Sport
OLBIA. Si rinnova l’appuntamento con il “Ti aspettiamo in Sardegna”, il concorso indetto dalla Dinamo Banco di Sardegna  e dedicato a tifosi, appassionati e amanti dei viaggi, giunto ormai alla quinta edizione. Ogni anno il club di via Nenni mette in palio un soggiorno di tre giorni nell’Isola per quattro persone dando la possibilità al fortunato vincitore di scoprire la Sardegna nel mese di settembre, in uno dei periodi più suggestivi dell’anno.
I giganti biancoblu, ambasciatori dell’Isola nelle maggiori ribalte cestistiche nazionali ed europee, portano in ogni trasferta le eccellenze e l’unicità della Sardegna attraverso una continua e instancabile opera di promozione e valorizzazione del made in Sardinia.

Chi vive in Sardegna sa che il modo migliore per far apprezzare l’Isola in tutto il suo splendore è dare la possibilità a chi vive lontano di conoscerla. Solo visitando l’isola infatti si scopre la moltitudine di sfaccettature ed esperienze che questa può offrire, in un posto magico dove alle spiagge paradisiache si affiancano scorci di natura incontaminata e aree archeologiche dall’enorme rarità, reso unico dalle eccellenze enogastronomiche e suggestivo dalle antiche tradizioni della cultura popolare tramandate di generazione in generazione.

La nuova edizione del concorso è stata presentata questa mattina nella Club House societaria dal presidente Stefano Sardara e dal capitano Jack Devecchi.
“Questo concorso è ormai un appuntamento fisso della stagione Dinamo – ha spiegato il presidente Stefano Sardara - perché Ti Aspettiamo in Sardegna negli anni ha raggiunto una crescita davvero esponenziale. Solo lo scorso anno abbiamo avuto oltre 170mila utenti raggiunti, con i video – da tre edizioni interamente autoprodotti da Dinamo - che sono davvero la punta di diamante di questo progetto grazie all’assoluto valore aggiunto dei giocatori che si prestano a interpretare in un modo davvero speciale questa terra. Il nostro obiettivo  è quello di far conoscere un lato della Sardegna un po’ meno noto, aprendo il concorso alla partecipazione di tutti gli appassionati, sardi e del continente, e mettendo a disposizione un soggiorno nell’isola di tre giorni per quattro persone, con la regola che due delle quattro persone ospiti siano non residenti. Come sempre partecipare è facilissimo, basta collegarsi al nostro sito ufficiale e fare il login. Con questo tipo di iniziativa vogliamo anche dare alla Regione degli elementi per conoscere meglio  il 'cliente', inserendo nel modulo di partecipazione al concorso una serie di domande specifiche sulle preferenze, sulla conoscenza e sulla percezione dell’isola, che diventa un elemento importante per identificare il target e per consentire a chi costruisce il prodotto, la Regione Sardegna, di conoscere meglio il proprio cliente.  Questo è una goccia nel mare della importante pianificazione turistica della Sardegna che però aiuta a farla conoscere e a farci conoscere ”
Il capitano Jack Devecchi: “E’ la terza edizione alla quale partecipo: nella prima mi sono trovato a Capo Caccia a pedalare con Logan, l’anno scorso a pescare sul Temo con Joe Alexander e Matteo Formenti, e quest’anno ho vestito i panni di un portatore dei Candelieri. E’ stata un’esperienza davvero emozionante e ho visto che è così anche per i miei compagni anche stranieri, che sono sempre molto incuriositi e si divertono molto. Io sto cercando anche di far partecipare i miei familiari così se vincono sarà un’altra occasione perché vengano a trovarmi in Sardegna”.

Giganti ambasciatori dell’Isola. Negli ultimi sette anni, tra campionato italiano e competizioni europee, i giganti biancoblu hanno portato su ogni campo visitato un po’ di Sardegna: da Szolnok a Gran Canaria, da Capo d’Orlando a Tel Aviv, e su ogni parquet italiano la bandiera dei Quattro Mori ha sventolato sugli spalti. Un ruolo, quello di ambasciatori dell’Isola della qualità della vita, che il club ha abbracciato con entusiasmo e orgoglio, portando in giro per l’Europa tutta l’eccellenza sarda. Una mission alleggerita e alimentata dal profondo e solido legame che unisce la Dinamo alla sua isola e al suo popolo, nel segno del forte senso di appartenenza che accomuna queste due realtà e che rende i giocatori in maglia Dinamo i naturali e spontanei portavoce di un’Isola dalle mille sfumature. Il concorso Ti aspettiamo in Sardegna rappresenta la massima espressione del legame tra il club e l’isola, offrendo la possibilità a tifosi, appassionati o semplici curiosi e amanti dei viaggi di scoprire la Sardegna nel mese di settembre in un soggiorno di tre giorni tra sport, natura e divertimento. Il concorso è infatti aperto ai non residenti in Sardegna e agli amanti della palla a spicchi, nel perfetto connubio tra isola e basket di cui la Dinamo è la massima espressione.
Il concorso. Fino alla mezzanotte di lunedì 15 maggio 2017 sarà possibile partecipare al concorso: basterà collegarsi al sito ufficiale www.dinamobasket.com e, selezionando il link, si potrà accedere alla sezione dedicata, compilare un breve questionario sulle bellezze dell’isola e concorrere all’estrazione che regalerà un soggiorno di tre giorni per quattro persone con pensione completa e volo incluso. Una mini vacanza tra relax e sport, in un periodo scelto dalla società tra il 1° e il 30 settembre 2017, che include anche l’ingresso gratuito per 4 persone per assistere agli eventi della preseason biancoblu, insieme alla possibilità di scoprire la Sardegna. Il concorso è aperto sia ai residenti in Sardegna (il vincitore potrà invitare un altro residente e due non residenti in Sardegna) sia ai non residenti (il vincitore potrà portare con sé altre tre persone non residenti).
I numeri del concorso. Nato nel 2013, come naturale evoluzione del rapporto tra club e isola, il concorso è cresciuto di stagione in stagione, attirando sempre più l’attenzione mediatica della ribalta cestistica nazionale. Negli anni è cresciuto esponenzialmente il numero di partecipanti: lo scorso anno si è registrato un aumento del 15% rispetto all’edizione 2015 e del 58% rispetto al 2014. A partecipare è sempre una netta maggioranza di non residenti in Sardegna che però, fin dall’edizione 2012/2013, conoscono l’isola e ci sono già stati almeno una volta. Numerosi -seppur in minoranza- i partecipanti residenti, con concorrenti da ogni parte dell’isola, in un’ideale direttrice che unisce l’isola da Santa Teresa di Gallura a Pula. Esponenziale anche l’impatto mediatico grazie all’avvento dei social network: nel primo anno sulle piattaforme social biancoblu (2013) i profili ufficiali del club registrarono 11mila visualizzazioni, nella passata edizione invece sono stati oltre 170k gli utenti raggiunti in tutta Italia. Strettamente correlata alla partecipazione al “Ti aspettiamo in Sardegna” è l’amore per la palla a spicchi: soltanto il 10% dei partecipanti dell’edizione 2016 infatti non seguiva la pallacanestro. Importante il lavoro di squadra con le altre società della Legabasket che in diverse occasioni hanno condiviso il concorso indetto dalla Dinamo Banco di Sardegna sui propri canali di comunicazione.

Ti aspettiamo in Sardegna: l’invito dei giganti. Per presentare e fare conoscere l’isola in tutte le sue espressioni naturalistiche e culturali la troupe della Dinamo Tv ha realizzato e autoprodotto 10 video con protagonisti i giganti biancoblu in 13 diversi paesi, naturali interpreti della forza e della ricchezza dell’Isola e del suo popolo. In occasione della realizzazione del calendario Dinamo Island 2017, che ha portato la squadra in un suggestivo viaggio alla scoperta delle bellezze e delle tradizioni isolane, coinvolgendo tutti i giocatori, italiani e stranieri, sono stati realizzati i video promozionali del concorso. Protagonista indiscussa la bellezza dell’Isola, declinata in alcuni dei temi che maggiormente caratterizzano e definiscono l’identità di questa terra, come la destagionalizzazione, la longevità che rendono la Sardegna una delle Zone Blu del pianeta, il saldo legame con le tradizioni, l’ampio bacino di studi archeologici, per porgere l’invito al mondo della palla a spicchi del “Ti aspettiamo in Sardegna”.
Dinamo Island è una realtà che si può toccare con mano in ogni periodo dell’anno, una regione che offre in ogni stagione eventi, tradizioni, piccoli tesori da scoprire con un patrimonio che va ben oltre le affollate spiagge estive ma che abbraccia tradizioni e cultura, passando per le eccellenze enogastronomiche e artigianali, conservando intatti mestieri e tradizioni centenarie.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione