S'Iscuru

Pochi poliziotti per il periodo estivo in Gallura, il sindacato Consap denuncia emergenza

Cronaca
OLBIA. La Consap, confederazione sindacale autonoma di polizia, denuncia che il Ministero dell'Interno ha deciso di inviare come rinforzi per la stagione estiva, nel periodo interessato dal 20 luglio al seguente 20 agosto, soltanto diciotto poliziotti alla questura di Sassari che, come consuetudine, verranno poi contestualmente in prevalenza assegnati nei centri costieri vacanzieri dell'intera vasta provincia, tra cui la Gallura (Olbia e Porto Cervo).

"Alla luce delle determinazioni assunte dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza, la CONSAP non può che esprimere la più totale e incondizionata disapprovazione che va contro ogni logica di potenziare i servizi di controllo del territorio in maniera soddisfacente.
Gli uffici di polizia delle principali località balneari dell'intera provincia di Sassari attendono l'arrivo dei contingenti di polizia per svolgere i considerevoli incrementi dei servizi ordinari, in particolare come già detto per quanto attiene il controllo del territorio effettuati dal personale addetto della Squadra Volante.

Circa le difficoltà nel garantire nell'arco dell'intera giornata il pattugliamento delle strade e il soccorso pubblico, emblematico è il caso del Commissariato Pubblica Sicurezza di Porto Cervo che, causa l'esiguità della pianta organica, a malapena riesce a disporre sul territorio un equipaggio nei quadranti diurni.
Tale stato di cose in primis suscita un forte rincrescimento nel personale, dall'altro il territorio di giurisdizione del suddetto Ufficio in diversi quadranti della giornata, vale a dire nell’arco serale e/o notturno, è privo della presenza della Polizia di Stato la cui “mission” preminente è riconducibile al controllo del territorio.

Tra la realtà oggettiva e la valutazione del piano di potenziamento dei servizi di vigilanza predisposto per l'imminente stagione estiva, concordato a livello interforze in sede di Coordinamento, vi è un divario evidente giacché per quanto attiene la Polizia di Stato il dispositivo assegnato è evidentemente insufficiente, considerato che le previsioni riguardanti l'imminente stagione vacanziera ipotizzate dagli operatori del settore turismo per quanto concerne la Sardegna prospettano una stagione da "record" in termini di presenza di persone e mezzi"

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche