Allerta alta anche per oggi per gli incendi in Gallura, andati in fumo centinaia di ettari

Cronaca
OLBIA. Ancora allerta elevata per la giornata di oggi. Il vento dà una piccola tregua ai territori flagellati dalle fiamme. La situazione al momento è di controllo e di bonifica. Soprattutto ad Alà dei Sardi dove tre elicotteri hanno operato per tutta la giornata di ieri per spegnere gli incendi ancora presenti. Tra Budoni e San Teodoro si sta procedendo alle bonifiche delle aree. La protezione civile regionale ha diramato per oggi un bollettino di allerta con codice giallo, pericolosità media per  rischio incendi.

In queste ore quattordici roghi hanno colpito diversi territori dell’Isola impegnando al massimo uomini e mezzi di Corpo forestale, Forestas, Vigili del fuoco, Carabinieri, Polizia di Stato, barracelli e delle numerose associazioni di volontariato. Alcuni incendi, che fra ieri e oggi avevano investito centinaia di ettari di bosco e macchia mediterranea fra Alà dei Sardi e Padru, Budoni e San Teodoro, Loculi e Irgoli, hanno ripreso vigore questa mattina, nonostante le operazioni di bonifica con gli uomini a terra siano proseguite per tutta la notte e gli interventi di Canadair ed elicotteri siano ripresi all’alba. Alcuni roghi hanno interessato anche l’hinterland di Cagliari in località Terramaini e nel parco del Molentargius, a Quartu Sant’Elena quindi e in territorio di Selargius. E poi di nuovo, come ieri, in agro di Arzana, ma anche a Buddusò vicino alla diga di sos Canales, a Orroli, Gonnosfanadiga, Uta, Baunei, Loiri Porto San Paolo, Domus de Maria. 

L’assessore. “Centinaia di uomini, con mezzi a terra e aerei, hanno fatto e stanno continuando a fare uno sforzo incredibile nel combattere le fiamme che, con questo vento di maestrale, si sono fatte pericolose in diverse occasioni. Un plauso va alla straordinaria attività di gestione dell’emergenza garantita in queste ore dai sindaci: in prima linea per assicurare la sicurezza dei propri cittadini e dei tanti turisti presenti nelle strutture della Costa. Per fortuna non ci sono stati danni alle persone. A pagare la furia criminale degli incendiari è stato il patrimonio ambientale e agricolo della nostra Isola”. Lo ha detto l’assessora della Difesa dell’Ambiente, Donatella Spano, che ieri si è recata nei Comuni di Padru, Alà dei Sardi, Budoni e San Teodoro dove ha incontrato sindaci, amministratori e coordinamenti territoriali della macchina antincendio.

I mezzi utilizzati.
Tutti i mezzi aerei regionali sono stati allertati con centinaia di interventi di spegnimento e bonifica: 11 elicotteri, il super Puma (l’elicottero che trasporta oltre 4.500 litri d’acqua) e 4 aerei Canadair del servizio nazionale. Particolarmente critica la situazione in tutto il territorio nazionale dove gli incendi stanno interessando praticamente tutte le regioni del sud Italia.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione