S'Iscuru

Pedalata ecologica "Teresa Meloni" a Olbia, più di mille ciclisti per le vie cittadine

Sport
OLBIA. Una domenica in bici per le vie di Olbia insieme ad altri 1200 ciclisti. Un'impresa che da qualche anno a questa parte riescono a portare a termine gli organizzatori della Pedalata Ecologica dedicata alla memoria di Teresa Meloni. Siamo arrivati alla trentacinquesima edizione con un incasso di 10mila e 350 euro. I partecipanti ufficiali sono stati 1035 con circa 200 abusivi. Amarezza da parte degli organizzatori per chi non ha versato la quota dei dieci euro: "Anche quest’anno il fenomeno degli “abusivi” ha in parte vanificato lo sforzo, in quanto i partecipanti che non versano il contributo dei 10 euro danneggiano le Associazioni del Volontariato alle quali viene devoluto  parte dell’incasso della manifestazione".

Tra le associazioni che hanno portato più partecipanti ci sono l'Aido con 122 ciclisti l'associazione Handicappati e famiglie con 115. Il partecipante più anziano è stato il signor Battista Porqueddu di 92 anni, seguito da Vittorio Bognolo 84 anni, Corrado Messina di 82 e Antonicco Piras di 82. Il più giovane è stato Alessandro Fresi di un anno che è stato portato sul seggiolino in bici dal papà. Un riconoscimento è stato dato al signor Pidinchedda che è il partecipante più assiduo con alle spalle ben 31 pedalate ecologiche. Altri due riconoscimento sono stati consegnati alle Forze Dell'ordine e ai Volontati dell'assistenza sul percorso. Gli organizzatori ringraziano Fancello Cicli Sport per aver messo in palio in un sorteggio quattro biciclette e la Famiglia Sanna che in memoria del loro Caro Raimondo hanno messo in palio un'altra bicicletta. I Possessori dei Numeri 839/ 160/ 284 non presenti al momento del Sorteggio, possono ritirare le Bici di loro pertinenza presso “Fancello Cicli” in via Galvani.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Galleria Fotografica

Leggi anche