S'Iscuru

La Sardegna alla Fiera del Turismo di Rimini

Cronaca
OLBIA. Al lavoro per confermare anche per il 2018 il trend positivo di questi anni, la Sardegna torna anche quest’anno alla fiera TTG Incontri, in programma per la sua 54 ma edizione dal 12 al 14 ottobre alla Fiera di Rimini. "Ci presentiamo in questo importante marketplace business to business del turismo - dice l’assessora del Turismo Barbara Argiolas - per consolidare e ampliare anche nel prossimo anno la crescita di questi anni. Il balneare è il nostro attrattore principale ma stiamo lavorando per diversificare la nostra offerta e costruire nuove stagionalità. Dal TTG, una delle principali fiere internazionali, ci aspettiamo un riscontro positivo."

32 operatori sardi al TTG. Alla Fiera romagnola sono previste 70.000 presenze di operatori professionali, con 1.000 buyers da 85 Paesi, a loro di rivolgeranno 2.480 espositori, con 130 destinazioni italiane e del Mediterraneo e le loro proposte turistiche, le forniture e le tecnologie alberghiere, le strutture e l'arredo di spazi esterni. Nello stand dell’assessorato regionale del Turismo 32 espositori appartenenti a tutte le tipologie troveranno le postazioni per gli incontri b2b e potranno anche usufruire, nella mattina di domani, del “Meet & Match”, un momento di speed contact che anticipa gli appuntamenti prefissati online con i buyer presenti a TTG Incontri.

Grande lavoro sui mercati esteri. "Abbiamo garantito a operatori e attori del settore turistico sardo la possibilità di incontrare buyer da tutto il mondo. Dai dati 2016 e dalle prime proiezioni in nostro possesso sul 2017 - spiega Argiolas - sappiamo che i mesi di spalla sono di maggior interesse per il mercato estero ed è per questo che presenziamo con sempre maggiore convinzione ai principali eventi europei. I prodotti di riferimento su cui vogliamo costruire un’offerta competitiva sono quelli incentrati sul turismo attivo, l’outdoor, il turismo religioso, quello enogastronomico, il congressuale, i borghi in modo che questi segmenti che ora sono ancillari rispetto al balneare possano diventare effettivi attrattori di vacanza. Numeri alla mano, stiamo concentrando l'attività sui mercati che ci stanno dando i segnali più interessanti: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Regno Unito, Repubblica ceca e Belgio."

Le prossime fiere. Da qui alla fine dell’anno sono ancora diversi gli appuntamenti ai quali parteciperà l’assessorato del Turismo: il WTM di Londra (6-8- novembre), il TT Warsaw di Varsavia (23-25 novembre), l’IBTM di Barcellona (28-30 novembre 2017) e la mostra internazionale “Buongiorno Italia” di Mosca (5-12 dicembre).
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche