Olbia Di Pinta 2018

Arru e Moirano incontrano i sindaci della Gallura

OLBIA. "Il 2018 sara' l'anno in cui cambieranno le modalita' di lavoro all'interno della Sanita isolana nell'intento di dare risposte concrete alla popolazione, ma per far questo è necessario  intervenire con modalità organizzative diverse, in modo da creare uniformita' di risposte su tutto il territorio regionale. Abbiamo assegnato al direttore dell'Ats il mandato di realizzare percorsi di presa in carico condivisi in cui ci deve esser possibilita' di interscambio  tra professionisti. Inoltre l'Areus, che si pone l’ ambizioso obiettivo di integrare al massimo l'emergenza territoriale e quella ospedaliera, sta per ottenere gli elicotteri HEMS, un grande risultato perche' come Isola abbiamo bisogno di un sistema di trasporto di elicotteri ambulanze con personale formato e mezzi dedicati. Ringraziamo i Vigili del fuoco che in questi anni hanno fatto un lavoro straordinario . Per migliorare il sistema è però necessario modificare il blocco del tourn over, il che significa che il direttore Ats, attraverso l'approvazione della dotazione organica, potra' stabilizzare e approvare nuove assunzioni", ha detto l'assessore alla sanita' Luigi Arru, parlando alla platea di sindaci e medici riuniti oggi durante la Conferenza Territoriale socio sanitaria della Assl di Olbia.

All'incontro, presieduto dal presidente della Conferenza Antonio Satta, hanno partecipato il direttore dell'Ats Fulvio Moirano, e il direttore dell'Assl di Olbia, Pier Paolo Pani. Liste d'attesa ("per il quale e' stato dato un forte mandato per abbaterle al dg di Ats", ha precisato l'assessore), assistenza domiciliare, case della salute e presa in carico dei bisogni di salute della popolazione, sono i temi trattati dall'assessore Arru. Di personale ha invece parlato il direttore dell'Ats, Fulvio Moirano, che di recente ha completato un'analisi sugli ospedali, che ha messo in evidenza percentuali elevate di ricoveri inapropriati e degenze medie alte, "come ad esempio nel reparto di Medicina di Olbia, risultato pero' frutto della carenza della rete delle post acuzie. Per questo e' ormai necessario intervenire sul territorio e sulla riorganizzazione del personale, attraverso processi che consentiranno di abbattere anche le liste d'attesa. Ora  che abbiamo anche un quadro della dotazione organica e, con la modifica  del turn  over annunciato dall'assessore, potremmo stabilizzare e assumere nuovo personale che consentira' di riorganizzare l'assistenza sanitaria, sia ospedaliera che territoriale".
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Galleria Fotografica

SIDDURA MAÌA