Formazione di nuove figure nella sanità per migliorare i servizi rivolti ai cittadini

OLBIA. "Lavorare insieme, valutare le criticità e affrontarle secondo una logica di squadra sono aspetti essenziali per migliorare i servizi della sanità e più in generale la qualità di tutta l’amministrazione regionale".

Lo hanno detto gli assessori della Sanità Luigi Arru e degli Affari Generali e del Personale Filippo Spanu intervenuti a Cagliari, nella sala Anfiteatro, all’incontro finale del percorso formativo, promosso dalla Regione e attuato dal Formez, per rafforzare le competenze dei facilitatori impegnati nei Tavoli tecnici e partenariali negli ambiti della sanità e delle politiche sociali.

"I facilitatori - ha spiegato Arru - sono figure nuove che consentono di raggiungere risultati condivisi, in tempi ottimali, favorendo la discussione e il massimo degli apporti scientifici e operativi su questioni rilevanti e delicate, che riguardano la sanità e le politiche sociali, con conseguenti concreti vantaggi per i cittadini."

Arru, nell’esprimere apprezzamento per il lavoro svolto nel corso del progetto formativo, avviato nel maggio del 2017, ha spiegato che “è stato fatto uno sforzo da parte degli esperti e degli stessi partecipanti per codificare le metodologie, i contenuti sviluppati, gli strumenti trattati e sperimentati efficacemente nella formazione, per rendere questa esperienza trasmissibile e dunque ancora di più utile nel presente e nel futuro”.

L’assessore Spanu si è soffermato sulle caratteristiche del facilitatore: “un dirigente perfettamente in linea con la nuova figura di manager pubblico che auspico per rendere più moderna la macchina amministrativa, capace di interpretare nel modo migliore le esigenze del territorio, di trovare soluzioni, di far crescere la propria organizzazione dando senso e valore al proprio lavoro e a quello dei colleghi”.

Il titolare degli Affari Generali e del Personale ha inoltre ricordato che “la Giunta Pigliaru è impegnata in un processo di riorganizzazione per migliorare la qualità e le prestazioni della macchina amministrativa. L’obiettivo primario è quello di rispondere in modo più efficace e tempestivo alle richieste dei cittadini, delle imprese e delle organizzazioni territoriali”.

Spanu, a proposito della recente sentenza del Tar sul bando di concorso per l’assunzione di nuovi dirigenti nel Sistema Regione ha chiarito che “si tratta di uno stop momentaneo . La Giunta è intenzionata a ripartire in tempi brevi con un nuovo bando perché vogliamo avere al più presto le competenze di cui la Regione ha grande bisogno. Andiamo avanti –ha concluso l’assessore - con il Piano di Reclutamento che riguarda i dirigenti e i funzionari”.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA MAÌA