Donate venti culle neonatali all'ospedale Giovanni Paolo II di Olbia

OLBIA. Gli “amici di Vincenzo” donano alla Pediatria dell’ospedale di Olbia 20 culle neonatali che renderanno ancor più confortevole la permanenza dei piccoli nati del “Giovanni Paolo II”. Di recente la Ats-Assl Olbia ha concluso le procedure di acquisizione di una donazione dell’Associazione Pollicino onlus che nell’ambito per progetto “amici di Vincenzo” ha ottenuto un’importante donazione da parte di una giovane coppia di sposi, che hanno devoluto in beneficenza la somma di denaro raccolta per il loro matrimonio (per un valore di circa 30.000 euro).

Una donazione che ha consentito di acquistare 20 culle neonatali, un bilirubinometro, per la determinazione della bilirubina neonatale, e un rianimatore neonatale a T neo puff, uno strumento utile nella rianimazione dei neonati nel momento della nascita. “Ringraziamo gli sposi e l’associazione Pollicino per il gesto di grande altruismo che ha consentito di acquistare delle attrezzature e delle culle neonatali che consentiranno di migliorare il rapporto madre-neonato: si tratta infatti di culle che si collegano, in totale sicurezza, al letto di degenza materno, consentendo il co-slepping madre - figlio”, spiega Antonio Balata, direttore della Pediatria dell’ospedale olbiese.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA MAÌA