'Ndrangheta: poliziotti frequentavano boss, contatti tramite legale arrestato

Cronaca
(Ink/Ct/Adnkronos)
AdnKronos
Catanzaro, 25 feb. (Adnkronos) - Il capo della squadra mobile di Vibo Valentia prendeva il caffè con il boss Mancuso e il suo legale, mentre il suo vice frequentava il lido della figlia e del genero del capobastone. E' quanto emerge dall'indagine della squadra mobile e dei carabinieri del ros di Catanzaro che ha portato all'arresto dei due funzionari della polizia Maurizio Lento ed Emanuele Rodonò e dell'avvocato Antonio Galati. Al vaglio del gip sono finite le conversazioni in cui "ad esempio, il boss Mancuso Pantaleone cl. 47, dopo avere ricordato le modalità di conoscenza di Lento ('presentatogli' appunto dal Galati) esalta la bontà e l'affidabilità dell'investigatore cui riconosce il merito di non avere investigato sulla sua persona e, anzi, di avere assunto atteggiamenti compiacenti, a differenza del suo predecessore".

Leggi anche