Droga: Consulta, dopo sentenza si applichi principio del favor rei

Cronaca
(Red/Ct/Adnkronos)
AdnKronos
Roma, 25 feb. (Adnkronos) - La Corte costituzionale ribadisce l'applicazione del principio del "favor rei" nei confronti di chi ha subito l'applicazione delle norme penali stabilita dalla Fini-Giovanardi, ora decaduta per effetto della pronuncia della stessa Consulta. Nelle motivazioni, pubblicate oggi, la Corte spiega che "quanto agli effetti sui singoli imputati, è compito del giudice comune, quale interprete delle leggi, impedire che la dichiarazione di illegittimità costituzionale vada a detrimento della loro posizione giuridica, tenendo conto dei principi in materia di successione di leggi penali nel tempo, che implica l'applicazione della norma penale più favorevole al reo".

Leggi anche

SIDDURA