Golfo AranciGolfo Aranci

Sanità: Usa, coppie gay anziane denunciano discriminazioni in case di riposo

Salute
AdnKronos
Washington, 26 feb. (Adnkronos Salute/Washington Post) - Le coppie gay anziane denunciano di subire discriminazioni rispetto a quelle omosessuali nelle case di riposo in America. E' quanto emerge dallo studio "Opening doors: an investigation of barriers to senior housing for same-sex couples", porte aperte, un'inchiesta sulle barriere poste alle coppie dello stesso sesso nelle case di riposo, che offre un'istantanea della situazione in cui i gay americani si trovano a vivere la cosiddetta 'terza età". Delle 200 coppie di gay e lesbiche tra i 60 e i 70 anni intervistate per lo studio, il 48% ha denunciato infatti di aver ricevuto almeno una volta offerte di condizioni più sfavorevoli rispetto alle coppie eterosessuali quando si sono informati per il trasferimento in "senior housing", come vengono chiamati negli Stati Uniti le case di riposo organizzate come residence dove si possono affittare singoli appartamenti. Le discriminazioni denunciate sono soprattutto di natura economica, con condizioni per l'affitto, il deposito e il pagamento delle utenze più vantaggiosi offerti alle coppie eterosessuali. Le coppie intervistate hanno spiegato di aver avuto l'impressione che si stesse tentando di scoraggiarli a scegliere quel residence, anche quando la loro condizione finanziaria appariva nettamente migliore di quella di coppie eterosessuali che poi preferite. Naturalmente la situazione varia da stato a stato: nello stato di Washington, che è uno dei 17 stati che ha legalizzato il matrimonio egualitario, è in vigore una legge che vieta ai padroni di casa di discriminare gli affittuari per il loro orientamento sessuale, la percentuale delle coppie che si sono sentite discriminate almeno una volta scende al 30%. Mentre la percentuale sale all'80% in Arizona, dove non solo i matrimoni gay non sono riconosciuti ma è stata approvata dal Congresso statale una controversa legge anti-gay che anche i repubblicani eletti a Washington hanno chiesto al governatore di non firmare.Per evitare che questi comportamenti continuino, concludono gli autori della ricerca, si dovrebbe includere nel Fair Housing Act, la legge federale che vieta le discriminazioni in base alla razza del mercato immobiliare, anche l'orientamento sessuale. "Le leggi esistenti devono essere rafforzate perchè ci sono molti problemi anche dove queste protezioni esistono", aggiunge Don Kahl, direttore di Equal Rights Center. Secondo una stima non ufficiale fatta dalla National Gay and Lesbian task force sono circa 3 milioni gli americani over 65 che si definiscono appartenenti alla comunità Lgbt, numeri destinati a raddoppiare entro il 2030, ricorda poi lo studio.

Leggi anche