Olbia Arena Elisa 27 agosto 2022Olbia Arena Elisa 27 agosto 2022

Piccinini (Inca): serve informazione su previdenza complementare

La presidente del Patronato, da nostra ricerca emersa grande positività sistema

lavoro
AdnKronos
Roma, 23 apr. (Labitalia) - "Bisogna intervenire sulla previdenza pubblica con una 'flessibilzzazione' del sistema e fare un'informazione istituzionale vera, visto che non c'è mai stata, verso i cittadini, in modo che sappiano e comprendano che il secondo 'pilastro', quello della previdenza complementare, è fondamentale per il futuro". Così la presidente del patronato Inca, Morena Piccinini, a margine della presentazione, oggi a Roma, della ricerca 'Fondi pensione negoziali: un'opportunità da cogliere', in occasione dell'iniziativa organizzata dedicata al tema 'La previdenza complementare: a più di 20 anni dall'avvio quali prospettive per il suo futuro?'. Secondo Piccinini, "dalla ricerca -spiega a Labitalia- è emersa una grande positività del sistema della previdenza complementare e dei fondi negoziali messi a disposizione dalle parti sociali per il mondo del lavoro dipendente". "Una grande positività, buoni rendimenti, una capacità di gestione accorta, prudente e finalizzata alle prospettive future dei lavoratori. E' importante che tutti la conoscano ed è importante che tutti riescano ad avere gli strumenti per potere riuscire ad aderire", sottolinea. E nell'ambito della previdenza complementare un ruolo decisivo deve essere svolto dal patronato. "Questa ricerca è importante per noi patronati -rimarca Piccinini- come strumento di lavoro perchè vogliamo dare una tutela integrata nel senso che la nostra consulenza e capacità di rappresentanza deve essere allo stesso tempo sulla previdenza pubblica e complementare". E sulla previdenza pubblica Piccinini chiede l'intervento del governo: "Devono rimettere mano al tema previdenza sia nel ridare fiducia nel futuro che nel correggere profondamente quelli che sono stati gli errori degli ultimi provvedimenti, dalla legge Fornero in poi".

Leggi anche