Mirtò ExperienceMirtò Experience

Rummenigge: "Bayern ha 'buone carte' per prolungare il contratto di Guardiola"

sport
AdnKronos
Monaco di Baviera, 23 apr. (AdnKronos/Dpa) - Il presidente della giunta direttiva del Bayern Monaco, Karl-Heinz Rummenigge, ritiene che il club ha "buone carte" per prolungare oltre il 2016 il contratto con Josep Guardiola, nonostante l'interesse di altre squadre per l'allenatore spagnolo. I colloqui sul rinnovo del contratto inizieranno nella seconda metà dell'anno "con l'obiettivo di prolungarlo", ha detto Rummenigge al quotidiano 'Bild'. "E penso che abbiamo molte buone carte perché continui ad allenare qui oltre il 2016".Secondo alcune fonti, il Manchester City avrebbe tentato di arrivare a Guardiola attraverso il direttore sportivo Txiki Begiristain, che ha lavorato con il tecnico spagnolo al Barcellona. "Ma non posso immaginare che 'Pep' Guardiola possa andare in un club come il Manchester City", ha detto Rummenigge. "Sono assolutamente sicuro che rimarrà l'allenatore del Bayern almeno fino al 30 giugno 2016", al termine del suo attuale contratto. Il dirigente tedesco ha poi fatto una strenua difesa del tecnico, negando che abbia troppo potere all'interno del club, come sostengono alcuni commentatori. "Pep ha due ambizioni che condivido: qualità e professionalità. E rispetta assolutamente la cultura del Bayern Monaco". Secondo Rummenigge, nessuno al club dopo aver conosciuto Guardiola "non è stato contento di lui". L'impressione che il profilo forte di Guardiola potrebbe risultare eccessivo per un club con una cultura collettiva e quasi familiare come il Bayern, è stata rafforzata la scorsa settimana dalle dimissioni inattese di Hans-Wilhelm Müller-Wohlfahrt, medico sociale per quasi quattro decenni, che a quanto pare non ha avuto buoni rapporti con l'allenatore.Rummenigge ha insistito nel rispettare quello che ha chiamato "il segreto dello spogliatoio" ed ha rifiutato di dare dettagli su quello che potrebbe innescare la drammatica uscita del medico, ma ha detto di avere una "relazione intatta" con lui, ed ha promesso di dare l'addio che merita. "Gli ho detto che vogliamo salutarlo alla maniera del Bayern una volta che tutto si sarà rasserenato. E' stato qui per circa 37 anni ed è sempre stato una parte importante di questo club".

Leggi anche

SIDDURA