Sardegna: inchiesta fondi ai partiti, chiesto giudizio per Barracciu

cronaca
AdnKronos
Cagliari, 23 apr. (Adnkronos) - Richiesta di rinvio a giudizio per Francesca Barracciu, sottosegretario ai Beni culturali, nell'inchiesta sull'uso dei soldi pubblici utilizzati dai gruppi politici in Consiglio regionale della Sardegna. L'udienza davanti al Gup è fissata per il 24 giugno. Il pm Marco Cocco non ha modificato l'accusa formulata un anno fa nei confronti della Barracciu, peculato, ma è aumentata la somme che le viene contestata: si passa da 33mila a 80mila euro. La richiesta del pm Cocco si basa sulle giustificazioni fornite dalla Barracciu sull'uso dei fondi quando era consigliere regionale, dal 2004 al 2008, nella 13esima legislatura. La Barracciu aveva giustificato spese per 33mila euro di gasolio ricevuti in base alle tabelle Aci per aver svolto attività politica in tutta l'isola, ma il giudice ha disposto altri accertamenti facendo lievitare la somma a circa 80mila euro. Da parte difensiva la scelta del silenzio.La Barracciu vinse nell'inverno 2013 le primarie del centrosinistra per la presidenza della Regione sarda, ma le fu preferito Francesco Pigliaru.

Leggi anche

Olbia Arena Elisa 27 agosto 2022