Grecia: Emmanouilidis (Epc), default improbabile, Tsipras costretto a cedere (2)

economia
AdnKronos
(AdnKronos) - Quello che l'economista dell'Epc si aspetta entro maggio è un accordo "intermedio", frutto di concessioni sia del gruppo di Bruxelles, che riunisce le istituzioni dell'ex troika, sia del governo greco. I punti su cui potrebbe essere necessario un compromesso sono quattro: le privatizzazioni, l'aumento parziale dell'Iva, gli interventi sui salari e le riforme sociali, con il salario minimo e la pensione anticipata come "misure da posticipare".Le istituzioni, spiega Emmanouilidis, "vogliono trovare un compromesso perchè le conseguenze finanziarie, economiche, politiche e geopolitiche rischiano di essere enormi". Dall'altra parte anche Atene, nonostante gli annunci bellicosi, è pronta a concessioni, anche se "non sarà facile. Potrebbe mancare il sostegno politico al governo".L'appoggio all'esecutivo dell'ala più dura di Syriza è un'incognita. "Tsipras finora ha cercato di evitare lo scontro con le frange più a sinistra del partito. Ma quello scontro arriverà, ci stiamo avvicinando, l'ansia nel Paese aumenta e il sostegno al partito di governo sta calando, mentre aumenta il consenso di chi vuole rimanere nell'euro". Per l'economista "il momento della verità si sta avvicinando".

Leggi anche

SIDDURA