25 aprile: Serracchiani, Salvini offende tutti i caduti

politica
AdnKronos
Roma, 23 apr. (AdnKronos) - "Salvini è riuscito a offendere contemporaneamente i combattenti caduti per la Liberazione e i caduti della Prima guerra mondiale". Lo afferma la vicesegretaria nazionale del Pd, Debora Serracchiani, commentando le parole del leader del Carroccio Matteo Salvini che, a un’emittente radio universitaria, ha detto di preferire il 24 maggio al 25 aprile, perché "il nostro Paese è occupato" e "lo straniero lo andiamo a prendere". Per Serracchiani "con un’operazione grottesca e insultante, l’estremismo di destra della Lega tenta di piegare alla campagna elettorale anche i momenti decisivi della memoria nazionale. Io sarò orgogliosamente in piazza, come ogni anno, il 25 aprile e il 24 maggio per ricordare le tragedie e gli ideali che hanno fatto la storia del nostro Paese e che ci permettono di vivere in una nazione libera e democratica. Una nazione - conclude Serracchiani - dove oggi anche Salvini può dire quello che pensa".

Leggi anche

SIDDURA