Foibe: Ciambetti (Veneto), Giorno del Ricordo sia autentica lezione per tutti (2)

cronaca
AdnKronos
(AdnKronos) - (Adnkronos) - "Badoglio fu sepolto con gli onori di stato in una basilica romana: tanta povera gente, invece, in Istria e nella Venezia Giulia, finì sepolta nelle foibe e abbandonata- stigmatizza Ciambetti - I colpevoli sugli altari, gli innocenti nella polvere, i primi nei libri di storia di scuola, i secondi finiti nell’oblio: questa è la vergogna che ancora oggi il Giorno del Ricordo denuncia con forza"."La vera colpa degli esuli istriani era quella di essere i vinti che ricordavano ad altri vinti la loro sconfitta. Gli esuli istriani con i loro volti smarriti e le poche cose che erano riusciti a salvare non erano giunti in soccorso ai vincitori: ricordavano al resto d’Italia le sue responsabilità anche morali nelle vicende del Ventennio e della guerra - prosegue - Con fare profetico stavano squarciando il buio e il silenzio sugli esiti reali dei totalitarismi e l’immoralità della real-politik italiana. La storia ha dato loro ragione ed è giunto il momento di riconoscere l’importanza della loro vicenda: furono vittime che lo stato trasformò in colpevoli da condannare all’oblio con un percorso che conveniva a molti"."Il Giorno del Ricordo si trasforma così in una occasione vera per riscoprire la nostra storia e fare i conti con quella (cattiva) coscienza che vede nella vicenda delle Foibe e degli Esuli Istro-Dalmati una delle pagine più vergognose che siano state scritte", conclude.

Leggi anche

SIDDURA