Libia: Béji Caïd Essebsi, popolo ha diritto a suo Stato, fiducia in Italia

esteri
AdnKronos
Roma, 8 feb. (AdnKronos) - Quello libico "è un popolo fratello", si può parlare di "un popolo in due Stati". Per questo la Tunisia auspica che "il popolo libico riesca anche sul suo territorio ad instaurare un proprio Stato, edificato dai libici senza ingerenze". Lo ha affermato il Presidente della Repubblica tunisino, Béji Caïd Essebsi, in visita di Stato nel nostro Paese, al termine dell'incontro al Quirinale con il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Béji Caïd Essebsi ha poi evidenziato che il ruolo dell'Italia è comunque "ben accetto, molto importante, fondamentale".

Leggi anche