Migranti: Bordonali, 23mila in Lombardia costano 800mila euro al giorno

cronaca
AdnKronos
Milano, 8 feb. (AdnKronos) - "Avevano promesso centri di espulsione in ogni regione, avevano promesso di eliminare la possibilità del ricorso in appello per i richiedenti asilo a cui viene negata la protezione e invece ci ritroviamo con il record storico di sbarchi senza che nessuno muova un dito. Sono addirittura 9.349 gli immigrati sbarcati sulle coste italiane in poco più di un mese. Le tante promesse fatte dal governo Gentiloni si stanno rivelando aria fritta". Così Simona Bordonali, assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione della Regione Lombardia commenta i dati aggiornati sugli sbarchi."Purtroppo - spiega Bordonali - la Lombardia è la regione più afflitta dalla cattiva gestione nazionale del problema. Gli aspiranti profughi mantenuti sul territorio lombardo sono ben 23.237, per un costo giornaliero di oltre 800mila euro". Una cifra "folle, considerando che nella stragrande maggioranza dei casi si tratta di clandestini". "Ora - conclude Bordonali - attendiamo anche i fatti oltre alle parole, ma considerando l'andamento degli ultimi anni abbiamo ben poche speranze".

Leggi anche

SIDDURA