Sanità: Coletto, prestiti per studenti Alto Adige pagati anche con tasse dei veneti

cronaca
AdnKronos
Venezia, 8 feb. (AdnKronos) - “Troppo facile usando le tasse pagate anche dai veneti. In sanità il divario tra Regioni a Statuto Ordinario e a Statuto Speciale è ancora più grave e meno giustificabile che in altri settori. Sono sinceramente felice per i giovani altoatesini che avranno un aiuto in più per coronare il loro sogno di diventare medici. Fatico ad accettare il fatto che noi non potremmo farlo, almeno fino a che anche il Veneto non conquisterà la sua autonomia partendo dal prossimo referendum”. Con queste parole, l’Assessore alla Sanità della Regione del Veneto, Luca Coletto, commenta l’approvazione in Consiglio Provinciale di Bolzano, di una mozione per concedere contributi finanziari sotto forma di prestito a studenti di medicina dell’Alto Adige, vincolandoli a un periodo minimo di lavoro nel territorio provinciale dopo la loro formazione.“Lo possono fare – aggiunge Coletto – anche grazie ai 400 milioni di spending review nazionale che, in quanto a Statuto Speciale, hanno potuto non pagare, facendoli scucire agli altri tra cui, per quota parte, il Veneto”.

Leggi anche

SIDDURA