'Ndrangheta: Zambetti condannato a 13 anni e mezzo per voto scambio

cronaca
AdnKronos
Milano, 8 feb. (AdnKronos) - Il Tribunale di Milano ha condannato l’ex assessore alla Casa della Regione Lombardia, Domenico Zambetti a 13 anni e mezzo di carcere con l’accusa di voto di scambio con la ‘ndrangheta, corruzione e concorso esterno in associazione mafiosa. Pena di 12 anni anche per Ambrogio Crespi, fratello di Luigi, ex sondaggista di Silvio Berlusconi. Per Zambetti l’accusa è di di aver comprato alla ‘ndrangheta 4mila voti nelle elezioni regionali del 2010. "E' una sentenza assurda", commenta uno degli avvocati di Zambetti, Corrado Limentani. "Nessuna attenuante è stata presa in considerazione. Siamo rimasti sorpresi per la totale assenza di obiettività nella valutazione delle tesi della difesa e anche dell'accusa". Zambetti, spiega Limentani, "è stato condannato come un mafioso doc. Impugneremo sicuramente questa sentenza".

Leggi anche