Moda: Dubai sposa il made in Italy, nasce la collezione Nemozena/Adnkronos

economia
AdnKronos
Milano, 15 feb. (AdnKronos) - Un marchio che nasce a Dubai, dove ha sede la società che lo concepito, ma che in realtà non ha una connotazione geografica: è worldwide per come è pensato sia dal punto di vista dello stile, sia da quello della logistica e della commercializzazione. E che rappresenta anche una piccola rivoluzione per l'artigianato made in Italy. Che finalmente arriva ad interpretare un ruolo da protagonista nel fashion system, con tanto di nome e cognome. Pubblico, ufficiale, riconoscibile.Si chiama Nemozena e sta per debuttare online su www.nemozena.com dal 28 febbraio con la prima collezione. Sarà un ponte tra Oriente e Occidente, un nuovo linguaggio, pronto ad essere apprezzato dalle donne di tutto il mondo e da differenti bacini culturali, con le sue linee pulite, sobrie e con un altissimo tasso di artigianalità e qualità dei tessuti. Uno stile che va oltre le mode del momento seppur rispondente alla velocità richiesta oggi dal mercato.Ogni tre mesi una nuova collezione. Nessuna verrà dismessa ma andrà ad arricchire un guardaroba all'interno del quale sarà sempre possibile ritrovare il capo dal fit perfetto lanciato anche molto tempo prima. "Il marchio - racconta all'Adnkronos Patrizia Coggiola, fashion corporate strategist di Nemozena - nasce dalla volontà di una donna che vive negli Emirati Arabi. Lei è l'anima creativa e anche la fondatrice del marchio. Vuole rimanere dietro alle quinte, ma ha ideato una piattaforma per mettere in connessione i valori e ricerca sulla moda di qualità, la cosiddetta mindfull fashion, con le migliori capacità di produzioni italiane". Tutto ciò non esclude che "in un secondo e terzo livello di crescita del marchio si vadano a individuare eccellenze di produzione nel mondo, per specifiche produzioni e linee di artigianato di alta gamma. Per il momento, nel medio periodo, si è radicati sull'Italia e made in Italy".

Leggi anche