Pd: Borghetti, con Renzi un incontro tra amici per dire no a scissione

politica
AdnKronos
Milano, 15 feb. (AdnKronos) - Quello con Matteo Renzi "è stato un incontro molto cordiale, tra amici, per ringraziare dirigenti e attivisti per aver contribuito ai risultati ottenuti sul territorio", oltre che per ribadire la "volontà di lavorare per mantenere l'unità del partito". Così Carlo Borghetti, consigliere regionale del Pd in Lombardia, rivela alcuni retroscena dell'incontro con il segretario del Partito democratico, avvenuto nel pomeriggio nella sede milanese di via Lepetit.Borghetti spiega che Renzi è apparso "sereno e molto sicuro di sé, come sempre", anche se "probabilmente dentro di lui non c'è altrettanta tranquillità, vista la situazione del partito". L'ex premier "ha voluto ringraziare tutti per le campagne elettorali vincenti che ci sono state su questo territorio, a cominciare dalla vittoria di Beppe Sala fino alla vittoria del 'Sì' al referendum costituzionale che a Milano ha raccolto il più alto numero di consensi", ma soprattutto "ci ha rassicurato del fatto che sta lavorando per l'unità del partito".

Leggi anche