Appalti: Oice, a febbraio bandi sola progettazione +90,1% in valore (3)

economia
AdnKronos
(AdnKronos) - Ciò, rileva Scicolone, "potrebbe a breve portare un giovamento anche al mondo delle imprese che continua a soffrire. In questo contesto è fondamentale assicurare al Paese, al più presto, un Governo responsabile che sappia garantire continuità negli investimenti, che devono tradursi al più presto in progetti e in cantieri, così da rilanciare occupazione e crescita nel nostro settore a vantaggio di tutti gli operatori, a partire dai giovani professionisti che si affacciano al mercato e che le nostre società assumono e fanno crescere professionalmente".L'Oice evidenzia che sono sempre molto alti i ribassi con cui le gare vengono aggiudicate. In base ai dati raccolti fino a febbraio il ribasso medio sul prezzo a base d'asta per le gare indette nel 2015 è al 40,0%, per quelle indette nel 2016 il ribasso arriva al 42,8%. Le notizie sulle gare pubblicate nel 2017 attestano un ribasso del 40,5%.Le gare italiane pubblicate sulla gazzetta comunitaria sono passate dalle 60 unità del mese di febbraio del 2017, alle 62 del mese appena trascorso, con un incremento del 3,3%. Nell’insieme dei paesi dell’Unione Europea il numero dei bandi presenta, nello stesso mese, una crescita del 14,3%. L’incidenza del nostro Paese continua ad attestarsi su un modesto 2,7%, un dato di gran lunga inferiore rispetto a quello di paesi di paragonabile rilevanza economica: Francia 25,8%, Germania 23,4%, Polonia 11,9%, Svezia 5,0%. Nel primo bimestre 2018 l’andamento delle gare miste, cioè di progettazione e costruzione insieme (appalti integrati, project financing, concessioni di realizzazione e gestione) ha raggiunto i 246,6 mln di euro, con 38 bandi. Gli appalti integrati da soli sono 6 per 35,6 mln di euro, nel primo bimestre 2017 erano stati 7 in numero per un valore di 101,2 mln di euro.

Leggi anche

SIDDURA MAÌA