Governo: Salvini 'no lite su nomi', e a Giorgetti e Centinaio scappa sorriso

politica
AdnKronos
Roma, 14 mag. (AdnKronos) - "Non stiamo questionando sui nomi, capisco che la passione giornalistica sia quella del toto-premier e del calcio mercato...". Ma mentre Matteo Salvini, subito dopo le consultazioni, pronuncia la frase che vuole allontanare ogni ombra su presunti attaccamenti alla poltrona, la telecamera del Quirinale riprende i due capigruppo, Giancarlo Giorgetti e Gianmarco Centinaio, che alle sue spalle si guardano complici e si lasciano andare a un sorriso.

Leggi anche