Pavia: razziavano case e ditte in Lombardia ed Emilia Romagna, tre arresti

cronaca
AdnKronos
Milano, 4 lug. (AdnKronos) - Tre uomini sono stati arrestati questa mattina dai carabinieri, tra Pavia, Brescia e Milano, con l'accusa di furto aggravato e ricettazione. Si tratta di tre pregiudicati, un 51enne originario di Potenza, un 47enne di origine kosovara e un 37enne milanese, ritenuti responsabili in concorso e a vario titolo tra loro di una serie di colpi commessi tra il 4 e il 15 maggio 2017, nelle province di Milano, Brescia e Reggio Emilia.Gli arresti seguono l'operazione 'Vampiri' condotta dai militari della compagnia di Stradella, dalla quale erano già scaturiti 23 provvedimenti cautelari eseguiti lo scorso 18 giugno. Le nuove indagini hanno permesso di accertare che il 37enne provvedeva anche alla rivendita della refurtiva, consistente in televisori, smartphone, quadri, macchine fotografiche digitali, monili in oro, macchinari e attrezzature specializzate, tra cui rilevatori laser, smerigliatrici, trapani, ed altri utensili di valore, oltre a bici da corsa, veicoli e merce varia. Beni in parte recuperati durante le perquisizioni domiciliari, effettuate nel corso della precedente operazione.Per il 51enne e il 47enne è stata confermata la custodia cautelare in carcere, mentre per il 37enne è stata nuovamente disposta la misura degli arresti domiciliari.

Leggi anche