Italia-Russia: Sace Simest, è partner strategico, supporto a export

economia
AdnKronos
Roma, 24 ott. (AdnKronos) - Sace Simest, rappresentata dall'amministratore delegato di Sace Alessandro Decio, è parte della ristretta delegazione imprenditoriale al seguito del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte in questi giorni in Russia. Un Paese, questo, che costituisce un partner strategico per l'Italia e per Sace Simest, dal 2006 presente a Mosca, quale punto di riferimento per le imprese italiane e le controparti russe interessate al potenziale business fra i due paesi. La Russia è il 4° paese nel portafoglio Sace con una esposizione di 3,1 miliardi di euro e il 4° mercato nel portafoglio di Simest per un valore del 5% circa. Sace, si legge in una nota, ha sempre continuato e continuerà a supportare l’export e gli investimenti italiani in Russia. Nel 2017 ha mobilitato risorse a supporto di esportazioni e investimenti italiani in Russia per 538 milioni di euro; nei primi otto mesi del 2018 ha deliberato 44 nuove operazioni per un valore di 87 milioni. Sace ha circa 3 miliardi di nuovi progetti allo studio in settori strategici e funzionali allo in settori strategici e funzionali allo sviluppo manifatturiero, industriale e infrastrutturale russo. Un supporto, quello di Sace, che non è rivolto solo alle grandi aziende. Infatti, in virtù delle forti sinergie industriali e commerciali tra Russia e Italia, Sace continua a svolgere il suo ruolo di facilitatore anche per le pmi italiane in Russia, in singoli progetti esportativi e all’interno delle GVC, in un’ottica di reciproco vantaggio per buyer ed esportatori.

Leggi anche