Immobili: Coima Forum, attesi 9 mld investimenti in Italia in 2018 (2)

economia
AdnKronos
(AdnKronos) - In Italia si sta registrando una forte domanda su asset class come l’hospitality, che nel 2016 ha superato i 1.600 milioni di euro, rispetto ai 630 milioni di euro del 2014, e gli spazi di co-working, che vedono Milano e Roma in coda alla classifica delle principali città europee, - meno di 1% rispetto al 6% di Amsterdam, a fronte di una richiesta a livello nazionale che nel 2018 dovrebbe superare i 30 mila mq dai 4 mila del 2015 – e soprattutto sta crescendo in maniera importante il settore della logistica, in cui gli investimenti si sono quadruplicati dai 300 milioni di euro nel 2015 agli 1,24 miliardi di euro (di cui oltre il 90% da investitori internazionali) nel 2017.In tale contesto, Coima punta a identificare investimenti verso l’economia reale con un obiettivo di investimento complessivo di oltre 3 miliardi di euro nei prossimi 5 anni."Il decennio 2008-2018 ha radicalmente cambiato approccio e paradigma economico e culturale. Come è emerso anche nel corso del Forum, gli investitori istituzionali rappresentano un potenziale motore economico e culturale in grado di generare un fortissimo impatto sull’economia reale e, ancor di più, sulla rigenerazione del territorio" ha commentato il fondatore e ad di Coima Manfredi Catella. "Nel corso degli ultimi 24 mesi, come piattaforma abbiamo raccolto e investito da primari investitori istituzionali nazionali e internazionali, tra cui sette fondi sovrani con cui collaboriamo stabilmente, oltre 2 miliardi di euro, a cui si aggiunge il closing nei mesi scorsi del nuovo fondo Coima Opportunity Fund II, che – con una capacità di investimento complessiva di oltre 1,5 miliardi di euro – si conferma come il più grande fondo di investimento immobiliare discrezionale raccolto in Italia".

Leggi anche

SIDDURA