Dl Genova: Renzi, su crollo ponte Conte ha scritto pagina più nera

politica
AdnKronos
Roma, 15 nov. (AdnKronos) - Sulla vicenda del crollo del ponte di Genova "la pagina più nera l'ha scritta il presidente del Consiglio, l'avvocato del popolo, o più correttamente l'avvocato delle concessionarie, di Aiscat". Lo ha affermato Matteo Renzi, nella sua dichiarazione di voto al Senato sul decreto legge emergenze."Io ho capito -ha aggiunto l'ex premier- perchè Conte non si è presentato all'esame da professore ordinario a settembre, perchè con una frase del genere, 'non si aspettano i tempi della giustizia', ti bocciano anche a diritto pubblico al primo esame. Ma come si può violare la separazione dei poteri, come si può si può mettere in discussione con una frase gli investimenti esteri?" "Non basta un post per fare una revoca, non basta una foto opportunity per fare un vertice internazionale, non basta un decreto per abolire la povertà, ci vuole la serietà e la politica, ci vuole una parola chiara per dire che ci vuole la Gronda a Genova, ci vuole il terzo valico a Genova, ci vogliono i soldi per il porto a Genova, ci vuole il Bisagno a Genova e voi ci avete messo dentro Ischia. Non avete detto una parola su Genova".

Leggi anche