Design: studenti Ied raccontano pezzi unici Bulgari Heritage

lavoro
AdnKronos
Milano, 8 feb. (Labitalia) - La suggestione malinconica del mare in una giornata nuvolosa fa da contrappunto a frammenti della monumentale bellezza di Roma, testimone - insieme a pezzi unici di alta gioielleria - di una storia d’amore tanto intensa quanto fugace. 'A love talk' è̀ il cortometraggio ideato e realizzato da un team multidisciplinare di studenti dell’Istituto europeo di design di Milano per Bulgari: un film sulla sensazione che viene dal racconto di una storia d'amore interrotta. Un fashion film - scritto e diretto dagli studenti Francesco Saverio Costanzo e Salvatore Nuzzi e interpretato dagli attori Carlotta Antonelli e Fabio Ghidoni - frutto di un progetto speciale condotto con Bulgari nell’anno accademico 2017/2018, che ha coinvolto nel complesso 18 studenti selezionati tra i corsi Ied di Fashion Styling, Fotografia, Video Design e Sound Design Ied Milano, coordinati dal docente Giangi Giordano. Il progetto nasce dalla volontà di Bulgari di raccontare visivamente e in chiave innovativa i pezzi unici della collezione Heritage, attraverso lo sguardo e la sensibilità̀ di giovani talenti in un prodotto audiovisivo che funzionerà̀ come uno spin-off della comunicazione ufficiale di Bulgari, sulle piattaforme digitali e nel contesto degli eventi della maison romana. “Ied è̀ uno degli attori protagonisti - afferma Emanuele Soldini, direttore Ied Italia - nel panorama culturale del design. La nostra missione formativa ci porta in modo naturale verso l’innovazione anche attraverso lo scambio costante con il mondo delle imprese. La collaborazione con un’azienda come Bulgari, attenta a preservare e valorizzare la storia del suo marchio, è̀ una possibilità̀ che ancora una volta ci consente di confermare l’impegno con gli studenti nel trasmettere loro linguaggi, valori, tecniche e modalità̀, patrimonio reale del mondo delle professioni”. "Una delle sfide più̀ esaltanti per il dipartimento Brand Heritage di Bulgari ̀ - commenta Lucia Boscaini, Brand and Heritage Curator della Maison Bulgari - è raccontare la nostra storia e gli aspetti più̀ distintivi del nostro stile in una chiave sempre attuale, coinvolgente eppure fedele alla nostra identità. Con questo obiettivo, siamo sempre alla ricerca di giovani talenti che sappiano offrire una rilettura inedita dei nostri temi chiave, e in particolare il legame indissolubile con Roma. Il corto realizzato dagli studenti Ied esalta magistralmente questo connubio unico valorizzando i gioielli come manifestazione di amore e giocosa esuberanza. Questo lavoro esprime al meglio i valori che Bulgari e Ied condividono, improntati sull’espressione di una creatività̀ proiettata nel futuro, eppure profondamente in sintonia con lo spirito del tempo in cui viviamo”. Nella sua conduzione, l’ampia fase di ricerca storica - da quella sul cinema italiano degli anni '60 e '70 alla ricerca su costumi e gioielli (che ha portato all’utilizzo di capi dell’archivio storico di Fendi e di Tirelli Costumi, sartoria d’eccellenza del cinema romano) - ha svolto un ruolo fondamentale nell’affrontare la successiva fase creativa e progettuale. Quest’ultima è̀ stata condotta con quell’approccio trasversale e interdisciplinare che caratterizza i progetti speciali che Ied svolge su casi aziendali concreti: fare leva su competenze e visioni diverse e specifiche - quelle dei singoli corsi e dei futuri professionisti coinvolti - accomunati da un’unica cultura del progetto. Ad esprimere anche acusticamente le atmosfere di una storia in cui i veri protagonisti sono i gioielli unici della collezione Heritage di Bulgari è la colonna sonora originale impreziosita dalla voce di Emanuela Bosone, creata appositamente nei laboratori di Sound Design Ied Milano con il supporto dello studio Noise Factory e sotto il coordinamento dei docenti Taketo Gohara, Niccolò Fornabaio e Jacopo Panfili. Oltre ai già̀ citati autori - Francesco Saverio Costanzo (Fashion Styling) e Salvatore Nuzzi (Video Design) - hanno collaborato al progetto gli studenti Edoardo Barone, Davide Falleti, Alejandro Mengarelli e Marco Mancini (Sound Design), Eleonora Duranti (Fashion Styling), Alessandro Mannelli e Rosa Tammaro (Fotografia).

Leggi anche

SIDDURA MAÌA