Infrastrutture: Gibelli (Fnm), 'già tolti dalla strada 60 camion a settimana'

economia
AdnKronos
Milano, 15 mar. (AdnKronos) - La riattivazione da parte di Fnm del Terminal intermodale di Sacconago (Busto Arsizio), con l’avvio di servizi di collegamento da Gent (Belgio), "ha già tolto dalla strada 60 camion a settimana su una tratta complessiva di oltre 900 chilometri". E questo comporta una riduzione di emissioni di CO2 di oltre il 90%: da 58 a 5 tonnellate per ogni treno. E’ quanto ha detto oggi il presidente di Fnm, Andrea Gibelli, intervenendo in mattinata agli Stati Generali della Logistica del Nord-Ovest, a Milano. "È un cammino appena intrapreso – ha spiegato - ma con ampi margini di crescita, in termini di qualità, innovazione e sostenibilità. In linea con quanto la Lombardia ha condiviso fin dal 2015 con Piemonte e Liguria, ci impegniamo nel miglioramento delle infrastrutture e dell’offerta di soluzioni per la logistica e il trasporto, a vantaggio della economia dell’intero quadrante". Per il sistema della logistica, la Lombardia vale il 28% del mercato dei servizi nazionali, il 22% delle imprese del settore e il 29% degli addetti. In più, in quest'area è presente il 35% di tutti i magazzini conto terzi in Italia. Tra gli azioni concrete promosse da Fnm, Gibelli ha ricordato, tra le cose, gli interventi infrastrutturali col potenziamento delle linee in termini di capacità e sicurezza; la presenza in imprese ferroviarie (FuoriMuro) che forniscono servizi di trazione e manovra, nei porti, nei poli industriali, nei terminal; forniture di mezzi all’avanguardia per il traffico merci su ferro con Locoitalia e la costituzione delle nuova società “Malpensa Intermodale” per valorizzare il terminal di Sacconago e offrire servizi di logistica al territorio.

Leggi anche

SIDDURA MAÌA