Sicilia: Cordaro, 'per errore Procura Termini mi ha scambiato per un pregiudicato' (2)

cronaca
AdnKronos
(AdnKronos) - "Un dato così macroscopicamente superficiale mi desta grande preoccupazione. Io sono il soggetto più esposto mediaticamente nell'inchiesta che vede coinvolte più di 90 persone - dice Cordaro - Io devo denunciare la mia grande preoccupazione. Che è cartolare e documentale. Una vicenda del genere non mi è mai capitata".E parla di "beneficio della buona fede certamente". Poi aggiunge: "Le mie elezioni alle regionali non c’entrano niente con l'inchiesta. Io sarei mediatore di un mediatore per le amministrative di Termini Imerese del giugno 2017". "Non capisco e mi chiedo e lo chiedo a voi: pensate cosa può accadere considerando che la contestazione della recidiva è una delle cause che possono spingere un giudice a firmare una ordinanza. Non faccio illazioni,però mi pongo delle domande...". E ancora sull'inchiesta: "Io in maniera collaborativa mi metterò a disposizione della procura per chiarire la mia posizione". Poi, però, lancia una frecciata: "Vedo che nell'inchiesta ci sono solo deputati della Lega, un assessore vicino a Musumeci, e altri vicini a Fratelli d'Italia. Sono 96 persone. Evidentemente questo filone di indagine sarà stato più fortunato di altri... Ed evidentemente su altri le intercettazioni non hanno sortito effetto". E tornando sull'errore della Procura alla domanda se chiederà un risarcimento danni dice: "Non lo so, vediamo. Se non lo avessero scritto i giornali non lo avrei scoperto. E io sono un uomo pubblico".

Leggi anche

SIDDURA MAÌA