Imprese: 2018 nuovo anno record, azionariato dipendenti quasi 400 mld in Europa

economia
AdnKronos
Roma, 10 apr. (AdnKronos) - E’ stato un nuovo anno record per l’azionariato dei dipendenti in Europa, con quasi 400 miliardi (pari al 3,20 %) di capitalizzazione posseduta dai dipendenti nelle loro società. Sempre più società europee disegnano piani di azionariato riservati ai dipendenti: nel 2018 l’87,3% delle grandi aziende europee hanno offerto piani di azionariato, il 52,3% di tipo generalizzato, diretto a tutti i dipendenti. Il 33,4% ha lanciato o reiterato piani di azionariato, un dato che ogni anno aumenta. Anche il numero dei dipendenti azionisti è di nuovo in crescita, e raggiunge I 7,5 milioni nelle grandi società. Se si aggiungono le piccole e medie imprese, dove se ne conta circa un milione, il dato totale arriva a 8,5 milioni. E’ ancora necessario invertire la tendenza alla riduzione nel tasso di democratizzazione. E' lo scenario che emerge dall'edizione 2019 della “Rassegna economica annual dell’Azionato dei Dipendenti nei Paesi Europei”, che pubblicherà domani la Federazione Europea dell’azionariato dei dipendenti (Efes).In coincidenza con la crisi finanziaria ed economica alcuni Stati europei come la Gran Bretagna hanno scelto di potenziare l’incentivazione fiscale, con la promozione dell’azionariato dei dipendenti e del risparmi di lungo periodo come investimento per il futuro. Altri Stati (fra cui la Francia) hanno invece scelto di ridurre l’impegno statale, riducendo la spesa pubblica e sacrificando le incentivazioni per azionariato dipendenti e risparmi di lungo periodo per sostenere I consumi privati.

Leggi anche

SIDDURA MAÌA