Premio letterario internazionale Città di Cattolica - Pegasus Literary Awards, a Lisa Bernardini speciale dedicato a operatori culturali

lavoro
AdnKronos
Rimini, 15 apr. (Labitalia) - Il premio speciale dedicato agli operatori culturali del Premio letterario internazionale Città di Cattolica - Pegasus Literary Awards è andato a Lisa Bernardini, presidente dell'associazione culturale Occhio dell'Arte ed attiva pr di eventi e personaggi della cultura e dello spettacolo. Definito l'oscar della letteratura italiana, il concorso, patrocinato dalla Regione Emilia Romagna e dal Comune di Cattolica (Rimini), è una delle maggiori manifestazioni conosciute a livello internazionale per la qualità dei contenuti. Organizzato dall'Associazione Culturale Pegasus di Cattolica, è oggi il più grande premio popolare italiano ed uno dei maggiori d’Europa. La Kermesse si occupa di rilanciare la cultura letteraria stimolando la creatività dei giovani e dei meno giovani, nonché di scoprire nuovi talenti, occupandosi nel contempo di celebrare coloro che negli anni si sono particolarmente distinti in campo culturale. Oltre a giovani autori e a case editrici emergenti, hanno partecipato come di consueto i grandi marchi editoriali, tra i quali Mondadori, Rizzoli, Sperling e Kupfer ecc. "Sono davvero felice - ha detto all'Adnkronos/Labitalia Lisa Bernardini - ringrazio di cuore Roberto Sarra, anima del Premio letterario Internazionale Città di Cattolica - Pegasus Literary Awards, per aver creato una vera oasi nel nostro Paese: un concorso che non solo è un autorevole spaccato culturale di quali tendenze oggi prevalgano nella nostra letteratura contemporanea, ma anche un luogo ricco di umanità e di grande scambio e condivisione di passioni e sentimenti, al di la' del contest. Tanti e ricchi di spunti ed idee gli incontri intensi fatti a Cattolica per l'occasione, con autori e prestigiosi ospiti premiati nelle varie categorie previste dalla manifestazione".La serata è stata arricchita dalle coreografie del Centro Danza di Erika Rifelli, dagli omaggi musicali a Burt Bacharach con il nuovo disco del maestro Vince Tempera e la cantante Marzia Bi (accompagnata da Mirka Cesari, la più nota grafologa della televisione italiana), dai momenti dedicati alla musica lirica con il soprano di fama mondiale Maria Dragoni. Il premio ha visto nelle varie edizioni la partecipazione di grandi big della letteratura e dello spettacolo che hanno ricevuto il premio alla carriera; tra questi i giornalisti Sergio Zavoli, Roberto Gervaso, Magdi Allam, Pier Luigi Panza, nonché musicisti come Mario Lavezzi, e autori come Cristiano Malgioglio.Il primo Premio per la narrativa edita è stato assegnato quest'anno a Patrizia Emilitri con il best sellers 'La bambina che trovava le cose perdute' (Sperling e Kupfer). Al secondo posto Giovanna Vivinetto con 'Dolore minimo' silloge poetica con presentazione di Dacia Maraini mentre il premio speciale Pegasus è stato assegnato a Micaela Magiera con il libro 'La bambina sotto il pianoforte'. I premi della critica sono stati assegnati al magistrato Vincenzo Calia con il caso Mattei, al giornalista Andrea Scanzi con 'Salvimaio', al regista George B. Lewis con 'Il mastino', ad Alvise Lazzareschi con 'La casa del colonnello' e a Sandro Calvani 'Le stelle non hanno paura di sembrare lucciole'.Gli ospiti premiati alla carriera o con premi speciali, che hanno fatto compagnia a Lisa Bernardini, sono stati il soprano Maria Dragoni, l’autore televisivo Michele Mozzati (Drive In, Zelig), il medico e ricercatore scientifico Santo Raffaele Mercuri, primario dell'ospedale San Raffaele di Milano.

Leggi anche

SIDDURA TÌROS