Editoria: informazione Lombardia vale 4,5 mld e interessa a 86% cittadini

economia
AdnKronos
Milano, 15 par. (AdnKronos) - In Lombardia la domanda di informazione locale è molto forte. L'86% dei cittadini della Lombardia si interessa di informazione locale, soddisfatta principalmente dalla Rai, che è il primo gruppo per 'total audience informativa'. Dopo il tgr, la fonte informativa più importante è il canale tv Telelombardia. Sono le principali evidenze di una ricerca dell'AgCom sul sistema informativo regionale presentata in occasione di un convegno sul giornalismo locale organizzato dal Corecom. Dopo Tgr e Telelombardia, i 'brand' più utilizzati dai lombardi per informarsi sono il Corriere della Sera, AntennaTre, Bergamo tv, Rai Radio1 e 7 Gold. Internet è il secondo mezzo più importante dopo la tv per avere notizie, fruito dal 29% dei residenti nella regione: il web scalza così i quotidiani (13,6%) e la radio (8,1%). I quotidiani più diffusi nella regione sono, nell'ordine, il Corsera, con una quota del 19,4%, la Gazzetta dello Sport, Il Giorno, L'Eco di Bergamo, La Repubblica e il Sole 24 Ore. L'offerta informativa della regione conta 589 imprese del sistema con sede in Lombardia per un totale di 12.742 dipendenti, di cui quasi 4mila giornalisti. Le tv locali fatturano complessivamente 3,04 miliardi di euro, le radio 175,5 milioni, i quotidiani 777 milioni circa, mentre i ricavi dell'informazione locale online ammontano a 573,9 mln. Il totale del fatturato dei media regionali è quindi intorno ai 4,5 miliardi: il grosso arriva dalla vendita dei contenuti (2,89 mld), il resto da pubblicità (1,33 mld) e altri ricavi (0,34 mld).

Leggi anche

SIDDURA MAÌA