Infrastrutture: Unioncamere Veneto, nel 2018 in crescita traffico merci e passeggeri nel Nordest (3)

economia
AdnKronos
(AdnKronos) - Nel corso del 2018 è proseguito l’incremento dei traffici passeggeri nei principali aeroporti del Nord Est (Verona +11,6%, Treviso +9,7%, Venezia +7,8%) grazie all’ampliamento delle rotte e dell’offerta dei voli esistenti. Nello scalo scaligero per esempio sono stati attivati diversi collegamenti con città europee e destinazioni extra europee con rotte a lungo raggio. Continua tuttavia a prevalere il traffico nazionale in particolare nelle tratte verso Catania e Palermo. L’aeroporto di Treviso ha introdotto nuovi collegamenti con il Nord ed Est Europa implementando l’offerta dei voli nazionali e registrando un nuovo record (oltre 3,3 milioni di passeggeri) con traffico nazionale come componente più rilevante. Lo scalo veneziano ha registrato il record storico di oltre 11 milioni di passeggeri movimentati (+7,8% rispetto al 2017). Continua a prevalere la componente di traffico internazionale (86%) grazie all’apertura di nuovi collegamenti verso gli Usa e l’Asia orientale e al rafforzamento delle rotte verso la Spagna e la Grecia. Il traffico cargo ha registrato un totale di oltre 68 mila tonnellate (+11,8% rispetto al 2017), grazie alla crescita del commercio globale e alla disponibilità di strutture e servizi aeroportuali per la movimentazione di general cargo. L’aeroporto di Trieste ha registrato una leggera flessione rispetto il 2017 (-1,1%, scendendo a 772,5 mila passeggeri) da imputare principalmente alla cancellazione di collegamenti nazionali (Roma-Ciampino e Trapani). La situazione è invece positiva per il traffico internazionale (+8,1%) grazie all’attivazione di nuovi collegamenti con lo scalo tedesco di Francoforte. Nel 2018 lo scalo di Bolzano ha incrementato i livelli di traffico rispetto al 2017, movimentando 18.492 passeggeri (+14,3%) e 12.457 voli aerei (+2,1%), in prevalenza charter e voli privati provenienti dall’estero.

Leggi anche