Consumi: in 1° trim. 2019 +13% acquisti tax free shopping turisti extra Ue

lavoro
AdnKronos
Roma, 16 mag. (Labitalia) - "Nel primo trimestre del 2019 in Italia, rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, abbiamo registrato una crescita del 13% degli acquisti tax free shopping dei turisti extra Ue e un aumento del 9% del valore dello scontrino medio dei loro acquisti. Un inizio di anno positivo, dovuto anche alle condizioni favorevoli sul mercato valutario, che fa ben sperare anche in vista della prossima stagione estiva. Una crescita che Global Blue ha osservato anche a livello europeo, dopo un 2018 chiuso in calo". E' la fotografia scattata da Stefano Rizzi, country manager di Global Blue Italia, società leader nel settore dei servizi di tax free shopping, in occasione di 'FashionAble World 2019', l’evento per il fashion & luxury in corso a Modena.Grazie all’analisi continua di dati e trend e alla capacità di segmentare il mercato, Global Blue Italia ha definito e presentato anche i diversi profili di globe shopper: l’80% del totale è rappresentato dagli 'infrequent shopper', ovvero coloro che compiono al massimo due viaggi l’anno, che fanno registrare una spesa media a viaggio di circa 850 euro e pesano per il 58% sul totale delle vendite tax free. Il 18% del totale dei turisti extra Ue monitorati da Global Blue è, invece, coperto dai 'frequent shopper' che hanno una spesa media per viaggio di 1.050 euro e i cui acquisti pesano per il 24% sul totale delle vendite tax free. Infine, gli 'elite shopper', coloro che in un anno compiono più di quattro viaggi e che, sebbene rappresentino solo il 2% del totale dei turisti internazionali monitorati, pesano per il 18% sul totale delle vendite tax free e fanno registrare una spesa media a viaggio superiore a 10.000 euro."La nostra capillarità sul territorio, la capacità di analizzare ed elaborare quotidianamente i dati che raccogliamo, ci consentono di segmentare il mercato e intercettare, spesso anticipandole, le esigenze dei turisti internazionali", ha ricordato Rizzi. "L’innovazione tecnologica su cui continuiamo a investire e l’attenzione rivolta sia ai nostri partner sia ai globe shopper, hanno portato Global Blue a differenziare la propria offerta di servizi di tax free in base alle esigenze di ognuno", ha aggiunto. "Come leader di mercato -ha concluso- sappiamo bene, per esempio, che le modalità con cui il turista richiede il rimborso dell’Iva sono influenzate non solo dalla nazionalità ma anche dalla frequenza con cui viaggia. Per questo, Global Blue offre una pluralità di modalità di rimborso dell’Iva, dal contante all’accredito su carta di credito per arrivare ai digital wallet, che consente a ogni turista di vivere una shopping experience personalizzata".

Leggi anche

SIDDURA TÌROS