Radio radicale: Crimi, 'nel 2019 diritto a 9 milioni di euro'

politica
AdnKronos
Roma, 12 giu. (AdnKronos) - “Ricordo, per mero dovere di cronaca, che nell'anno 2019 Radio radicale ha maturato il diritto a percepire 9 milioni di euro, sottolineo 9 milioni di euro. Quindi qualunque recriminazione in termini di sostenibilità economica dei propri bilanci deve fare i conti con quanto ha realmente percepito". Lo afferma il sottosegretario all'Editoria Vito Crimi."Segnalazione necessaria -aggiunge- a fronte di continui infondati allarmismi che i vertici della radio del Partito radicale lancia continuamente. Altresì l’erogazione dei 9 milioni di euro di soldi pubblici dovrebbe rassicurare anche la Lillo Spa che fattura 2,3 miliardi di euro, socio al 25% della Spa che controlla la radio di partito”.

Leggi anche