Lavoro: a Vicenza domani giovani piantano tende in piazza 'per contratto e salario'

economia
AdnKronos
Vicenza, 12 giu. (AdnKronos) - L'appuntamento è per venerdì sera alle 21 nella centralissima Piazza Castello di Vicenza. La parola d'ordine: rispetto. Che si declina anzitutto in un contratto e un salario dignitoso per tutti. Sono le richieste dei "Giovani con esperienza", così si definiscono i promotori dell'accampada lanciata con lo slogan "Così non si lavora". Tende piantate da sera a mattina un presidio democratico, un luogo di incontro e di confronto anche con chi giovane non è più ma ugualmente non si ritiene soddisfatto delle proprie condizioni di via. A partire dal lavoro, che anche quando c'è non sempre garantisce quell'esistenza "libera e dignitosa" promessa dall'articolo 36 della Costituzione."Siamo stufi di lavorare in nero, precari, sottopagati. Non chiediamo niente di più del rispetto che ci guadagniamo ogni giorno sul nostro posto di lavoro. Unisciti a noi, fai sentire la tua voce!", spiegano gli organizzatori. I 'Giovani con esperienza' hanno scelto di lanciare il primo appuntamento nel capoluogo berico tramite il tam tam sui social, ma anche con una serie di volantinaggi "vecchia scuola" in stazione e nelle zone residenziali. Il gruppo si riunisce ogni venerdì sera ed ha elaborato un documento con cinque richieste che chiamano in causa il sistema economico e politico del Paese. "Siamo disposti a tornare in piazza ogni venerdì finché non verremo ascoltati!", concludono.

Leggi anche

SIDDURA MAÌA