Pd: Smeriglio, 'ora cantiere aperto per campo largo da liberal a civismo di sinistra'

politica
AdnKronos
Roma, 12 giu. (AdnKronos) - "Il campo largo democratico e progressista è di nuovo in pista. Dire che ci siamo significa dire che siamo in grado di ricominciare. Nessun tono trionfalistico, solo la constatazione di una possibilità". Lo scrive Massimiliano Smeriglio su Democratica. "Le elezioni europee e le amministrative ci dicono alcune cose: il Partito democratico, con la lista unitaria, e con un sistema di alleanze locali fondate sulla dimensione civica, ha invertito la tendenza" e "gli italiani possono tornare a guardare al centro sinistra se saremo in grado di dimostrare che abbiamo capito gli errori, che siamo pronti a metterci in gioco con programmi chiari, capaci di parlare al disagio, alle difficoltà, alle nuove e vecchie povertà, al sistema d’impresa, a chi vive di lavoro, a chi necessita di servizi pubblici essenziali degni di questo nome. Dovremmo seguire l’esempio del Psoe, con parole semplici e forti, come ad esempio quelle sul salario minimo intercategoriale, sono riusciti a ribaltare i pronostici e vincere le elezioni"."Un cantiere che appunto deve tenere insieme due necessità, la rigenerazione del nuovo Partito Democratico e la cura delle relazioni esterne con mondi, esperienze, competenze, progetti locali che possono diventare l’architrave di una coalizione unitaria e plurale. Senza il Partito democratico non si va da nessuna parte. Ma il partito democratico non basta, non è sufficiente per la realizzazione di una impresa così ambiziosa. Bisogna aprire porte e finestre, far entrare aria nuova, accettare il confronto con culture politiche diverse, da quelle più liberali fino alle forze del civismo di sinistra, dell’attivismo territoriale, dell’ambientalismo, dell’europeismo più convinto, del femminismo. Questa è stata in fondo la sfida di Piazza Grande, non solo la mozione congressuale di Nicola Zingaretti, ma qualcosa di più, una idea del mondo e della ricostruzione del campo democratico mettendo in discussione approcci e perimetri dell’idea stessa di forma partito. Su questo dobbiamo lavorare".

Leggi anche

SIDDURA MAÌA