Rdc: Fornero, 'polemica Lega-M5S fa parte di guerra appena iniziata'

economia
AdnKronos
Roma, 14 ago. (AdnKronos) - Le polemiche sul reddito di cittadinanza avviate dalla Lega, con il viceministro all'Economia Massimo Garavaglia che ha parlato di irregolarità nel 70% delle erogazioni, "fa parte della guerra che è appena iniziata con il Movimento 5 Stelle. Da qui in poi ne sentiremo delle belle e si diranno di tutto". Lo dice all'Adnkronos l'ex ministro del Lavoro Elsa Fornero, che prevede come "tutto quello che uno ha votato dell'altro adesso diverrà negativo".Quanto al dato anticipato dal viceministro, renderlo noto "pochi giorni dopo l'inizio della crisi, senza che questo sia ufficiale, è un atto di irresponsabilità. Spero - continua - che venga reso disponibile a tutti e non solo a Garavaglia che, sapendo queste cose e sapendo che percepire un reddito senza averne diritto è un illecito, dovrebbe rivolgersi alle autorità".Lo scontro tra Lega e Movimento 5 Stelle secondo Fornero interesserà "anche Quota 100, nonostante il Movimento 5 Stelle pensava fosse una misura che avrebbe portato popolarità". Si tratta, dice ancora, "di commenti che destano un poco di pena nei confronti del nostro Paese". Mentre però "il reddito di cittadinanza, anche in presenza di criticità, ha delle buone intenzioni e andrebbe rivisto, queste buone intenzioni non possiamo ammetterle per la Quota 100, che avrebbe ad esempio dovuto distinguere chi aveva bisogno di andare in pensione in anticipo e chi, godendo di buona salute, avrebbe potuto continuare a lavorare", conclude l'ex ministro.

Leggi anche

SIDDURA MAÌA