Palermo: social almeno una volta al giorno ma anche libri e cinema, il ritratto dei giovani (3)

cronaca
AdnKronos
(Adnkronos) - Nel questionario sono state inserite anche due domande sul tema del bullismo e cyberbullismo. L’1% non sa cosa siano; l'1,6% li considera una bravata e/o uno scherzo e approvazione al gesto; il 2,9% condanna entrambi i fenomeni e il 94,5% sostiene che siano una forma di violenza e/o un reato. Un dato significativo riguarda l'accesso ai social: l’84% ha dichiarato di aver usato negli ultimi 3 mesi (sempre/spesso) Internet per utilizzare social come Facebook, Twitter, Instagram o WhatsApp, e il 9,3% ha espressamente dichiarato di avere tra gli 11 e i 12 anni, età in cui è proibito avere un account social. Un dato che presuppone l’assenza da parte degli adulti di riferimento e una non consapevolezza da parte degli stessi delle regole esistenti nel web. La ricerca sarà distribuita alla cittadinanza attraverso un libro e potrà essere scaricata in formato digitale sul sito www.garanteinfanzia.comune.palermo.it.

Leggi anche