Palermo: insulti, sevizie e violenze agli anziani nell'ospizio, due arresti/Adnkronos (3)

cronaca
AdnKronos
(Adnkronos) - Gli inquirenti dopo avere sistemato le cimici nella pianta, accanto al letto dell'anziana vittima, hanno scoperto tre episodi di maltrattamento in poche ore. "Alle 5.25 si vedeva entrare nella stanza una signora con un camice bianco (una delle due arrestate ndr) che ha iniziato a scuotere la donna" che doveva essere lavata. Poi l'ha afferrata per i capelli, come si vede nelle immagini, mentre l'anziana donna digrignava i denti per il dolore. Dopo averla pulita l'ha coperta con il lenzuolo coprendole tutta la faccia "come dimostrazione di disprezzo", dice il gip.Un'altra anziana viene intercettata mentre, dopo l'ennesima sevizia, dice a voce alta ma tremante: "Dio vi deve fare piangere per ciò che mi fate...". Lo dice a una dipendente del 'Boccone del povero'. I Carabinieri hanno captato le voci delle due donne, registrando quanto accadeva in quelle stanze. E a un certo punto si sente una anziana che con voce dolente si rivolge a una dipendente che l'ha duramente redarguita per la dentiera. "Tutti voi mi fate dispetti, ma Dio ve la farà pagare...", dice ancora la donna. E la dipendente risponde con sfottò: "Il Signore a te sta pensando...". E la donna continua a ripetere: "I dispetti che mi fate...".Le foto e i video sono agghiaccianti. Gli stessi inquirenti, coordinati dal Procuratore aggiunto Annamaria Picozzi, hanno parlato di "immagini raccapriccianti". "Siamo dovuti intervenire immediatamente per interrompere le condotte in atto perché c'era in gioco l'incolumità della vittima. La crudezza delle immagini acquisite durante l'attività investigativa è tale che non ci consente di mostrarle", ha detto il capitano Andrea Quattrocchi, comandante della Compagnia di Monreale, che descrive così quanto accaduto nella casa di riposo di San Giuseppe Jato.

Leggi anche