Governo: Veltroni, 'o lo si fa perchè ci si crede, oppure non lo si fa'

politica
AdnKronos
Roma, 7 nov. (Adnkronos) - "Se si andava a votare ad agosto, si andava a votare sulla base del fallimento del governo M5S-Lega; se si va a votare adesso, si va a votare sulla base del fallimento del governo M5S-Pd". E' la riflessione di Walter Veltroni, ospite di Radio Capital. "Dopodiché -aggiunge- io ero per tutt'altra strada, perché si cercasse di fare un governo con una cifra particolare, con premier, per capirci, Raffaele Cantone o Ferruccio De Bortoli, per avere un governo che non fosse di coalizione tra le segreterie di due partiti con il paradosso che i segretari dei due partiti dicono tutti e due che non lo volevano fare, il che si può immaginare quale entusiasmo crei nell'opinione pubblica dei due elettorati. Non si può fare un governo senza volerlo fare. O lo si fa e ci si crede oppure non lo si fa".

Leggi anche