Sicilia: De Luca (M5S), 'voli aerei carissimi? Musumeci applichi Statuto siciliano'

politica
AdnKronos
Palermo, 7 nov. (Adnkronos) - "I voli da e per la Sicilia costano troppo? La soluzione c’è ed è a portata di mano. Anziché chiedere l’elemosina a Roma, il presidente Musumeci dovrebbe pretendere l’applicazione dell’articolo 22 dello Statuto siciliano e partecipare così con un proprio rappresentante alla 'formazione delle tariffe ferroviarie dello Stato ed alla istituzione e regolamentazione dei servizi nazionali di comunicazioni e trasporti, terrestri, marittimi ed aerei, che possano comunque interessare la Regione'. Ecco cosa prevede la norma, mai applicata". Così il deputato regionale del M5S Antonio De Luca interviene sulla questione dei rincari delle tariffe aeree da e per la Sicilia. "Forse - aggiunge - è più facile fare la passerella a Pontida e inneggiare al regionalismo differenziato, anziché applicare il nostro Statuto. La norma richiamata, tra l’altro, si concilia perfettamente con il Trattato sul funzionamento dell'Unione Europea che riconosce i diritti dell'insularità e con la conseguente risoluzione del parlamento europeo che, però, non ha avuto sinora alcun seguito. Leggere i post di Armao o le dichiarazioni di Falcone o notare l’atteggiamento supino di Musumeci nei confronti del governo centrale mi convince sempre di più che se non si cambia registro per la Sicilia le possibilità di uscita da questo tunnel è molto lontana".

Leggi anche